Costruire con la Musica – 21 ottobre Auditorium

Quale migliore strumento per riscattare l’infanzia dal disagio sociale e dalla disabilità?

Lo strumento musicale che, abbandonato nelle proprie cantine, molti generosi cittadini romani decideranno di offrire in dono. Verrà accuratamente restaurato e tornerà a suonare fra le braccia di un bambino.

Lo strumento musicale come strumento di riscatto sociale attraverso le attività didattiche dei 30 Nuclei che aderiscono al Sistema delle Orchestre e dei Cori giovanili e infantili in Italia presenti ad oggi in tredici regioni italiane. Centri di formazione gratuiti che offrono l’apprendimento della musica a più di 6000 ragazzi tra i 4 e i 18 anni. Progetti didattici particolarmente concentrati in realtà di grave disagio socio-economico o rivolti ai bambini non udenti e non vedenti. Un coraggioso progetto sociale che si ispira al sistema ideato dal Maestro José Antonio Abreu da oltre trent’anni attivo, in Venezuela, per l’emancipazione dei ragazzi di strada. La musica come opportunità di crescita individuale e collettiva.

Dopo i grandi eventi di Milano e Bari, sta adesso a Roma saper comprendere e rispondere all’importante significato sociale dell’iniziativa ‘Costruire con la musica’, la terza raccolta nazionale di strumenti musicali che, in collaborazione con la Fondazione Accademia di Santa Cecilia e la Fondazione Musica per Roma, il Comitato Sistema delle Orchestre e dei Cori giovanili e infantili in Italia Onlus, costituito da Federculture e dalla Scuola di Musica di Fiesole, organizza con il sostegno di Enel Cuore Onlus.

Tra le 10,00 e le 23,00 di domenica 21 ottobre 2012 non si parteciperà solo ad una gara di solidarietà per raccogliere strumenti musicali e fondi destinati a trasformare realtà disgregate in comunità creative ma si parteciperà in prima persona ad un grande evento di festa e di musica! Una lunga maratona musicale che vedrà alternarsi sul palco musicisti di calibro con bambini e ragazzi delle scuole di musica del Sistema italiano.